Get Smart S.r.l.

Il contenuto di questo sito web è riservato ad un pubblico maggiorenne.
Dichiarando di essere maggiorenne accetterai anche la cookie che memorizzerà la tua scelta sul tuo computer.

Sei maggiorenne?



SI NO
GET SMART ENJOY NEW FLAVORS !
Menu
Prodotti: 169 | Ordine per: Posizione | Titolo | Ultimo inserito | Elenco di:   10 | 20 | 50 | 100

Coca Buton Liquore
Coca Buton Liquore
 

Coca Buton Liquore

€ 24.74  € 23.50
Codice: CBL70
Packing: 700ml. bott.
Peso: 0,850 kg. (Approssimativo)
Giacenza: Disponibile

La Coca Buton è un liquore distillato, aromatico, prodotto con varie erbe fra cui la melissa, l'ortica, l'artemisia, l'assenzio e la coca peruviana da cui trae il nome; il cui distillato ottenuto dalle foglie (importate e trattate sotto il controllo delle autorità competenti) rappresenta la caratteristica distintiva del prodotto. Il particolare procedimento di distillazione assorbe la molecola della cocaina, cosicché la Coca Buton risulta perfettamente legale, presentandosi come un qualsiasi altro liquore alle erbe. Il sapore è molto forte, può essere bevuto secco come un aperitivo o un digestivo, o utilizzato nella preparazione di cocktail grazie al suo sapore estremamente caratteristico.

La Coca Buton ha una storia molto particolare. In America Latina, gli abitanti della regione compresa fra Colombia, Perù e Bolivia masticano foglie di coca da migliaia di anni. La coca all’epoca era riservata alla famiglia reale, ai sacerdoti e ai dignitari della corte Inca, ma era ampiamente usata anche dalla popolazione per motivi mistici, religiosi, sociali e curativi. Non la masticavano solo per le sue proprietà stimolanti, che cancellano la fatica e infondono l’energia necessaria per affrontare i ripidi sentieri nell’aria rarefatta di quella regione andina, ma anche per le sue qualità alimentari. Ai conquistadores europei la cosa non andò a genio. All’inizio gli spagnoli vietarono la coca definendola “uno strumento del demonio”, ma poi si accorsero che senza di essa gli indigeni non riuscivano a lavorare nei campi e nelle miniere. Fu quindi legalizzata, tassata e fatta oggetto di decime. In Europa, fra il XVI e il XIX secolo, le foglie di coca divennero note attraverso gli scritti di cronisti, esploratori e naturalisti, anche se solo sporadicamente vi vennero esportate, dal momento che mal sopportavano la traversata dell’Atlantico. Verso la metà dell’Ottocento, il Professor Mantegazza illustrò nei suoi libri le numerose virtù della coca, e da quel momento fecero la loro comparsa vari prodotti, medici e non, a base dell’euforizzante pianta andina.


 
 

® 2019 https://www.getsmartnrg.it/
e-mail:

Tel: 06 5826555 - Fax: 06 5826555

Ultimo aggiornamento: 14:45 - 03/12/2019
Privacy - Condizioni d'uso | Cookie Policy
Torna su...